Anticipa tutte le marmellate dell’estate: le more conservano bene il loro sapore in vasetto, basta riporle al buio e al fresco. Per questa marmellata io non uso addensanti particolari: lo zucchero semolato funziona piuttosto bene con questo frutto polposo e sodo di suo. Forse eccedo un po’ con il succo di limone, per non rendere stucchevole ogni  morso a colazione!

Ingredienti base (le proporzioni variano in base alla quantità di more a disposizione):

  • 1 kg di more
  • 380 gr di  zucchero semolato
  • 1 limone e mezzo (biologico)

Preparazione: 10 minuti + macerazione di una notte +1 ora e 15 minuti cottura

Procedimento:

Sciacquate le more, eliminatene il picciolo, asciugatele, cospargetele con lo zucchero semolato e due cucchiai di succo di limone. Lasciatele macerare per una notte: questa procedura le ammorbidirà abbreviando i tempi di cottura della marmellata. Il giorno dopo mettetele in una pentola di alluminio a fondo spesso e aggiungete il restante succo di limone filtrato. Portate a ebollizione, mescolando continuamente per non far attaccare la marmellata ai bordi e al fondo. Cercate di schiacciare con il cucchiaio di legno i pezzi di frutta più grossi. Continuate a girare a fuoco basso per un’oretta, in modo che la marmellata cuocia lentamente. Quando è densa, è pronta per essere versata nei vasetti precedentemente sterilizzati (15 minuti in forno a 100°C oppure 5 minuti nel microonde con all’interno dell’acqua). Capovolgeteli e riponeteli in dispensa, al buio. Una volta aperto, il vasetto si conserva in frigorifero per due settimane.